Involucro ed impianto in un edificio certificato

Verona: gestione del processo edile per un nuovo prototipo CQ

– Capitolo II –

Un’abitazione certificata è sinonimo di garanzia, sicurezza, qualità e comfort.

Grazie ai rigorosi controlli esercitati in fase progettuale ed esecutiva dall’Agenzia elvetica Minergie, la certificazione volontaria permette, attraverso la scelta di materiali e sistemi impiantistici ad alta efficienza energetica, ed un coordinamento interdisciplinare di tutti gli attori coinvolti, una progettazione accurata delle criticità presenti e una realizzazione attenta a quanto presente sulle tavole esecutive fornite in cantiere.

INVOLUCRO    

Nei punti di maggior criticità termica dell’edificio sono state predisposte a livello progettuale una serie di soluzioni d’isolamento interno, oltre al cappotto esterno, con l’obiettivo di mitigare ulteriormente i ponti termici.

Al fine della determinazione del comportamento estivo dell’involucro è stata eseguita la verifica dell’ammettenza di pareti e copertura. Per rafforzare la massa dell’involucro e aumentare la sensazione di benessere all’interno dell’abitazione nel periodo estivo, sono state posate due lastre di cartongesso ad elevata densità, a chiusura della struttura delle contropareti interne.

   

 

IMPIANTO

I fabbisogni di riscaldamento/raffrescamento e ACS sono coperti da una pompa di calore aria-acqua collegata ad un accumulo. In parallelo sarà installata una caldaia a condensazione per coprire i picchi richiesti. L’emissione del caldo/freddo avverrà nei piani fuori terra mediante pannelli radianti a pavimento, mentre nell’interrato si avranno i ventilconvettori.

Per consentire un corretto ricambio dell’aria interna saranno predisposte due macchine di ventilazione meccanica che, attraverso gli appositi condotti e bocchette, purificano costantemente l’aria in modo meccanico, all’interno degli ambienti.

La VMC, obbligatoria ai fini della certificazione Minergie, migliora non solo il comfort interno percepito dagli utenti, ma anche la salubrità degli ambienti, riducendo al minimo il rischio di condense con conseguenti formazioni di muffe.

 

TEAM:
Progettista architettonico: Arch. Livio Paiola
Direttore Lavori: Arch. Iunior Eddy Paiola
Progettista impiantistico: Ing. Alessio Leondini
Progettista strutturale: Ing. Mattia Guardini
Progettazione energetica – Minergie: Geom. Giuseppe Mosconi, Geom. Tecnico Superiore Giulia Tarocco
Impresa esecutrice: CF Costruzioni Srl

 

geom. Tecnico Superiore Giulia Tarocco

Team LineaEcoKlima – lineaecoklima.it 

Commenti (0)

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

*

Commenti (0)

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *